Cerca nel blog

Mobile Banner

Twitter

venerdì 30 novembre 2012

"MEXICAN PARTY"

 "A la mesa y a la cama una sola vez se llama" proverbio messicano




Holaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!Eccoci, questa è una cosa che mi piace tantissimo!!!La cena messicana è uno dei miei piatti forti!!!Preparare questa cena è un puro divertimento, adoro quando qualcuno mi dice :"facciamo cenetta messicana:"?!?!?! Siiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!Munitevi di tantissime ciotoline per le vostre salse, una bella bottiglia di tequila e tanta, tanta fame!!!

Andiamo con ordine.....Prima di tutto vi faccio un breve elenco delle cose che andrete a preparare: Guacamole, panna acida, salsa piccante,jalapenos,formaggio galbanino grattugiato,mais e insalata. Poi nachos, manzo e pollo, carote e peperoni, ali di polli fritte e tortillas!!!TRANQUILLI, NON DOVETE PREPARARE TUTTO VOI, SOLO QUALCOSINA, IL RESTO SI PUO' COMPRARE GIA' FATTO.

  • AL SUPERMERCATO GIA' PRONTO:

COMPRATE IL MAIS, L'INSALATA, IL GALBANINO, I JALAPENOS (SONO NEL REPARTO DELLE SPEZIE O DEI CIBI ETNICI, SONO DEI PEPERONCINI VERDI IN SALAMOIA), UN BARATTOLO DI SALSA PICCANTE PER TACOS, NACHOS (UN PAIO DI SACCHETTI), ALMENO DUE PACCHI DA 8 DI TORTILLAS (SONO PIADINE MESSICANE, LA MARCA UNCLE BENS'S LE HA BUONISSIME), UN BARATTOLO DI FAGIOLI MESSICANI E UNA BOTTIGLIA DI TEQUILA.

  • GUACAMOLE INGREDIENTI:

2/3 AVOCADOS BELLI MATURI
LIMONE
CIPOLLA
POMODORINI
OLIO
SALE
PEPE

  • PANNA ACIDA INGREDIENTI:

DUE SCATOLINE DI PANNA LIQUIDA DA 200 ML
UNA GRANDE DI YOGURT GRECO
LIMONE

  • CARNE E VERDURE PER RIEMPIRE LE TORTILLAS E CREARE LE FAJITAS:

PETTO DI POLLO TAGLIATO A STRISCIOLINE
MANZO TAGLIATO A STRISCIOLINE
CAROTE 2 GRANDI TAGLIATE A LISTARELLE
PEPERONI (UNO GIALLO E UNO ROSSO) TAGLIATI A LISTARELLE

  • ALI DI POLLO FRITTE:

OLIO DI SEMI
ALI DI POLLO (CIRCA DUE A TESTA)

Allora, per prima cosa preparate le uniche due salse che non avete comprato già pronte. 
Per la panna acida: mettete tutta la panna in un contenitore, aggiungete lo yogurt e il succo di mezzo limone, amalgamate bene il tutto, coprite con la carta velina e lasciate almeno un'ora nel frigorifero.
Per il guacamole: sbucciate e private del nocciolone i vostri avocados, e tagliateli a dadini piccoli dentro una ciotola. Nella stessa mettete la cipolla tritata finemente, qualche pomodorino anch'esso tagliato finemente, un pochino di succo di limone, olio, sale e pepe.....Con la forchetta schiacciate bene il tutto così da creare una deliziosa cremina un po' grumosa....Assaggiatela, tanto è eccezionale anche da sola, così potrete rendervi conto se è da aggiustare di sale, di limone, di pepe o di olio.

Ora prendete il galbanino e con la grattugia, dai buchi più larghi grattugiatelo bene....devono venire delle specie di striscioline non troppo piccole.

Bene, siamo pronti, potete apparecchiare e preparare le vostre ciotoline (VEDI FOTO).
La prima ciotola, la più gossa sarà quella che contiene le patatine nachos. Le altre, 7 per la precisione, dovranno contenere: Il guacamole, i jalapenos, la panna acida, il mais, la salsa piccante, l'insalata e il galbanino.

Purtroppo chi di voi sarà lo chef, deve prepararsi psicologicamente a mangiare in piedi mentre stà cucinando....O comunque si può tentare di fare tutto insieme e poi sedersi a tavola...Questo sta alla vostra bravura e velocità.

Bene, dove eravamo?!?!Ah, si...tavola pronta, ciotoline piene, nachos presenti....Cominciate pure a far sedere i vostri ospiti e spizzicate tranquillamente pure voi.....I nachos sono favolosi con il guacamole, la salsa piccante o la panna acida!!!!

In una pentola abbastanza grande da contenere tutte le vostre ali di pollo, mettete l'olio di semi fino a ricoprirle tutte, come se fosse una friggitrice e accedendete il fuoco....Una volta che l'olio sarà bello bollente mettete dentro le ali e fate friggere fino a che non saranno dorate e croccanti. Asciugatele con abbondante carta per il fritto o scottex e servite cosparse di sale....Anche loro possono essere tranquillamente pucciate nei vari intingoli che avete sul tavolo!!!

Ed ora il pezzo forte!!!!!Le fajitas!!!Scaldate leggermente in un padellino le tortillas, sia da una parte che dall'altra e una per una e adagiatele in pila su un piatto!!! Su una griglia fate grigliare il pollo, il manzo, le carote e i peperoni TUTTO RIGOROSAMENTE TAGLIATO A LISTARELLE!!!Salate bene e con un cucchiaio di legno mischiate bene la vostra carne mentre sta grigliando....A fuoco bello alto prendete la tequila e tenendo il pollice sul buco della bottiglia irrorate per bene la vostra carne e con un accendino, più in fretta che potete fate infuocare la tequila sulla carne!!!FLAMBE'!!!!!Non toccate nulla fino a che il fuoco non si spegne, lasciate evaporare completamente la tequila, fino a che non si è creato un pochino di sughetto. Togliete la grigia dal fuoco e mettetela direttamente a tavola!!!!


Le fajitas si preparano così: riempite la tortillas con un po' della carne e delle verdure, e tutti i 7 ingredienti delle ciotoline!! (OVVIAMENTE METTETE SOLO QUELLO CHE VI PIACE, NON E' OBBLIGATORIO METTERE TUTTO), Arrotolate per bene e mangiate!!!! Per quanto mi riguarda è una goduria estrema!!!!!!!

Da bere??????????? TANTISSIMA CORONA!!!!!!!!!!!!!

BUEN PROVECHO
V.











mercoledì 28 novembre 2012

"BISCOTTINI AL COCCO"

La gastronomia è la mia unica passione seria. G. De Maupassant



Detto....Fatto!!!!Credo che sia in assoluto la prima volta che cucino qualcosa e la posto subito, ma visto il successo di "mi piace" sulle mie foto di facebook, ho deciso di dedicare qualche minuto alla pubblicazione di questa ricetta durante la mia intensissima e impegnativissima serata davanti alla tv!!!
Giuro che se volete farla ora (in caso di presenza di tutti gli ingredienti) è la ricetta più facile e veloce del mondo e domani mattina vi sveglierete con la colazione pronta da inzuppare nel latte!!!
Vi svelo un segreto......Ho preso la ricetta dal retro della busta del cocco, che stava per scadere e la stavo buttando via!!!!NON DITELO A NESSUNO, MI RACCOMANDO!!!!

INGREDIENTI:

125 GRAMMI DI COCCO MACINATO (LO TROVATE IN TUTTI I SUPERMERCATI NELLA ZONA DELLE CANDELINE E DELLE GUARNIZIONI E COLORANTI PER LE TORTE)

150 GRAMMI DI ZUCCHERO

40 GRAMMI DI FARINA

2 UOVA


Allora, se volete cronometratevi.....Vedrete che ci vuole pochissimo!!!!Preriscaldate il forno a 180°.
Versate in un recipiente tutti gli ingredienti e amalgamate bene con un cucchiaio di legno e subito dopo con le mani, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Non spaventatevi se vi si appiccica un po' nelle mani, non è l'impasto di una crostata, non verrà mai così, rimmarrà un po' giallina e molla.....Ma voi amalgamate bene!!!!
Formate delle palline delle dimensioni di una noce e disponetele su una teglia ricoperta di carta forno ben distanziate.
Cuocete a 180°per circa 15 minuti, fino a che non diventano lievemente dorati. Tirateli fuori e lasciateli raffreddare e indurire!!!
Il gioco è fatto....Cospargeteli di zucchero a velo e assaggiatene subito uno!!!!
Potete tranquillamente imporcosirli con qualsiasi cosa....Nutella, miele, crema pasticcera.....Mah....fate voi!!!!!
Buona notte
V.

lunedì 26 novembre 2012

"APPLE PIE"

Il periodo critico del matrimonio è l'ora di colazione. Herbert


………….e allora il mio “matrimonio” funzionaaaaaaaa!!!!!!!!! Date questa torta al vostro fidanzato, marito o convivente per colazione e vedrete che gli cambierà la giornata!!!
Copiata……Copiata pari pari da un libro di cucina americana che mi ha regalato la mia mamma, un libro che adoro, scritto in maniera impeccabile e con ricette squisite!!!Qualche giorno fa c’è stato pure il giorno del ringraziamento, quindi, più in tema di così!!!!!
Non ho mai adorato le torte con la frutta cotta, ma l’idea di fare una vera apple pie americana è sempre stato un mio desiderio e quindi mi sono cimentata nell’impresa!!!
Non è una torta difficile da fare….Solo un po’ lunghina, ma in realtà di preparazione molto semplice.

INGREDIENTI PER LA PASTA BRISEE:

IL SIGNOR BUITONI FA UNA PASTA BRISEE OTTIMA, QUINDI SE NON VI VA DI PREPARARLA SONO FAVOREVOLISSIMA A QUESTO TIPO DI “SUPPORTO” PRONTO!

ALTRIMENTI:

320 GRAMMI DI FARINA
1/4 DI CUCCHIAINO DI SALE
1/4 DI CUCCHIAINO DI LIEVITO PER DOLCI
200 GRAMMI DI BURRO FREDDO E TAGLIATO A PEZZETTI PICCOLI
5/7 CUCCHIAI DI ACQUA GELATA
1 CUCCHIAIO DI ACETO

INGREDIENTI PER LA TORTA:

5/7 MELE ROSSE O GIALLE
120 GRAMMI DI ZUCCHERO (PIU' UN CUCCHIAIO PER LA COPERTURA)
1 CUCCHIAIO DI SUCCO DI LIMONE
1/4 DI CUCCHIAINO DI SALE
1 CUCCHIAINO ABBONDANTE DI CANNELLA IN POLVERE
1/4 DI CUCCHIAINO DI NOCE MOSCATA IN POLVERE
1/4 DI CUCCHIAINO DI CHIODI DI GAROFANO IN POLVERE
1 CUCCHIAIO E MEZZO DI MAIZENA
30 GRAMMI DI BURRO
1 UOVO, SBATTUTO LEGGERMENTE CON UN CUCCHIAINO D'ACQUA 


Cominciamo con il preparare la pasta brisée!!!
In un robot da cucina lavorare insieme brevemente la farina, il lievito e il sale. Unite il burro e fate andare il robot fino a che non avete ottenuto un impasto di briciole grandi quanto piselli.
Unite l'aceto e la minor quantità possibile d'acqua ghiacciata e azionate rapidamente il robot. Il composto dovrà essere bello friabile, se necessario unite ancora un po' di acqua.
Trasferite in un sacchetto di plastica e impastate rapidamente attraverso il sacchetto finchè il composto sta insieme.Togliete l'impasto dal sacchetto, dividetelo a metà e formate due palle di impasto, avvolgetele nella pellicola e appiattitele a disco. Mettetele in frigo per almeno un'ora e poi stendetela bella sottile (circa 3 mm).




Stendete il primo disco di pasta su una tortiera rotonda ricoperto di carta forno (io ho comprato quelle teglie di alluminio usa e getta, sono comodissime) e lasciate da parte.
Cominciamo con la preparazione del meraviglioso ripieno!!!Preparatevi ad inondare la casa di un profumo inebriante di mele e cannella.
Sbucciate le mele, privatele del torsolo e tagliatele a fette sottili (circa 5mm). Trasferitele in una ciotola capiente e mescolate con lo zucchero, il succo di limone, il sale e tutte le spezie.
Lasciate marinare a temperatura ambienta per almeno 30 minuti. 
Scolate per bene tutto il succo della ciotola in un pentolino antiaderente, aggiungete il burro, mettete su fuoco  medio e fate bollire fino a che il composto è sciropposo e leggermente caramellato, per circa 5 minuti, ruotando il pentolino ma senza mai mescolare.
Mescolate le mele con la maizena finchè questa non è più visibile. Versate lo sciroppo sulle mele, mescolate e trasferite il ripieno nel guscio di pasta freddo nella tortiera facendo una montagnetta un po' più alta al centro!!!E ripiegate i bordi della pasta sul ripieno.
Stendete il secondo disco di pasta brisée e appoggiatelo sul ripieno, unite con le dita i bordi e fate un taglio a croce al centro.
Altrimenti fate come me, tagliate a strisce il secondo disco di pasta tirata e create un reticolo bello fitto sul vostro ripieno. Le foto vi aiuteranno molto a ricreare nel miglior modo possibile il reticolo.

 

Mettete in frigo per 30 minuti circa.
Scaldate il forno a 220°. Spennellate la superficie con l'uovo sbattuto e cospargete uniformemente un cucchiaio di zucchero.
Cuocete nel forno ventilato per circa 45-55 minuti, diciamo finchè i succhi non ribollono e la superficie è molto dorata. Se dovesse scurirsi troppo rapidamente, coprite con un foglio di alluminio!!!!

PRONTAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!Se volete fare proprio un'americanata completa servite la vostra apple pie con una palla gigante di gelato alla vaniglia!!!!!!!
BUONA MERENDA
V.
 







domenica 18 novembre 2012

"WASABI MARY"



"Mary Mary......Bloody Mary"

Invenzione.......Forse, nel senso che l'ho inventato io solo perchè quel giorno a casa non avevo il tabasco......Non avevo il peperoncino......Niente di piccante!!!!Ergo.....Niente Bloody Mary!!!! Ma ecco che apro il frigo alla ricerca disperata di qualcosa di piccante e trovo lui..........Un tubetto nuovo nuovo di wasabi,portatomi direttamente dal Giappone dalla mia amica Lisi!!! Ok.....Ho pensato che in fondo forse il mio wasabi Mary sarebbe venuto buono e allora ho tentato!!!! 
 

INGREDIENTI

SUCCO DI POMODORO
VODKA
LIMONE
PEPE
SALSA WORCESTER
WASABI

In una ciotolina sciogliete mezzo cucchiaino di wasabi in un po' di succo di limone...Circa mezzo limone spremuto bene...In un bicchiere versate vodka (a vostra discrezione, ma vi consiglio non troppa, perchè il Bloody Mary in genere è buono un po' più leggero), una bottiglietta di succo di pomodoro, poco pepe e qualche goccia di salsa worchester. Infine versate anche il limone con il wasabi. Mischiate bene e aggiungete, se preferite, qualche cubetto di ghiaccio.
Sedano per guarnire e........................BUON APERITIVO!!!!

V.

venerdì 2 novembre 2012

"PANCAKES ALLO SCIROPPO D'ACERO"

 “Se nessuno ti vede mentre lo mangi, quel dolce non ha calorie.”
Avevo questa ricetta accantonata li da un po'.....Semplicemente perchè me la sono dimenticata, non perchè sia meno buona delle altre....Anzi!!! Ricordo che, qualche mese fa, una Domenica mattina, mi svegliai con un'insolita voglia di dolce....Ma di un dolce dolce......Super dolce!!!!Allora decisi di fare un'americanata squisita!!!!I Pancacke......Su internet avevo anche comprato lo sciroppo d'acero, quindi, quale occasione migliore di questa per usarlo finalmente?!?!
Ne feci tantissimi, deliziosi e caldi e nel pomeriggio ne feci altrettanti per un caro amico che mangia una quantità di cibo infinita e anche lui li apprezzò parecchio.......Il mio amico però italianizzò la ricetta usando la Nutella al posto dello sciroppo e vi assicuro che era parecchio soddisfatto!!!

INGREDIENTI:

200 GRAMMI DI FARINA

1 CUCCHIAIO DI ZUCCHERO

2 CUCCHIAINI DI LIEVITO IN POLVERE

1/2 CUCCHIAINO DI SALE

2 UOVA

250 ML DI LATTE

3 CUCCHIAI DI OLIO DI SEMI

Bene, iniziamo.......
In una scodella unite la farina, il lievito, il sale e lo zucchero.Mescolate bene bene e lasciate il composto a riposare qualche minuto.
Nel frattempo, in un altro recipiente, montate leggermente l'albume delle uova fino a che non diventano belle consistenti.In un altro recipiente battete leggermente anche i tuorli.....Ovviamente se avete lo sbattitore elettrico usatelo pure!!!!
Ora nella scodella della farina, lievito, sale e zucchero aggiungete il latte, l'olio,e i tuorli e mescolate il tutto finchè il composto non diventa bello omogeneo!!!Ora mettete gli albumi e mescolate ancora bene il tutto!!!!
Mi raccomando seguite questo procedimento così come è scritto....Sicuramente vi verranno dei pancake morbidissimi.

Procediamo con la cottura.....Prendete un padellino antiaderente non troppo grande e ungetelo con con un pochino di burro e mettetelo sul fuoco medio/basso. Con un mestolo di medie dimensioni prendete un po' di pastella e versatela delicatamente nella padella, aspettate che si cucini prima bene un lato, girate, e fate cucinare bene anche l'altro. Et voila, il primo pancake è pronte....Procedete così fino a che la pastella non è finita, impilate per bene i vostri pancake ancora caldi e versate dall'alto lo sciroppo d'acero.....................Mamma mia!!!!!!!Mi è venuta una fame da lupi!!!!
Come colazione domenicale sono eccezionali!!!!

V.