Cerca nel blog

Mobile Banner

Twitter

lunedì 29 dicembre 2014

"TORTA VEGANA AI MANDARINI"

"Dio fece il cibo, ma certo il diavolo fece i cuochi!" James Joice 

Disintossicazione...Ecco la parola d'ordine che mi sta accompagnando in queste giornate di pausa dalle abbuffate tra Natale e il veglione di capodanno. Io non ho mangiato...Ho stra mangiato, ma soprattutto ho abusato di carne e formaggi. Quindi, il fioretto di questi giorni è stato quello di tentare, fino al 31 Dicembre, di eliminare le proteine animali e tutti i suoi derivati dalla mia dieta alimentare...Ce la sto facendo, ma, essendo io una preistorica, mi sento come una ex dipendente da qualcosa di cui non posso fare a meno. Ma in tutto questo una nota positiva c'è eccome...Sto scoprendo piatti e ricette molto gustose che mai e poi mai mi sarei sognata di fare. Mai avrei pensato che una pasta frolla sarebbe potuta venire buona e gustosa anche senza burro ne uova e, invece, la ricetta che vi propongo oggi non ha ne l'uno ne l'altro.

INGREDIENTI PER LA FROLLA:


300 GRAMMI DI FARINA 00
130 ML DI OLIO DI SEMI 
100 GRAMMI DI ZUCCHERO DI CANNA
ACQUA
SCORZA DI LIMONE

PER IL RIPIENO:

5 MANDARINI GRANDE
ZUCCHERO DI CANNA

Per prima cosa sbucciate i mandarini e tagliate gli spicchi a pezzetti piccoli. Dentro ad una ciotola, aiutandovi rigorosamente con le mani, mischiate i mandarini con tre/quattro cucchiaiate abbondanti di zucchero di canna e lasciateli macerare fino a che anche la frolla non sarà pronta.
Preriscaldate il forno a 180°.
A questo punto preparate la frolla come segue...
In una ciotola bella grande versate la farina, l'olio di semi, la scorza del limone e lo zucchero di canna e cominciate a lavorare insieme gli ingredienti. Adesso aggiungete a filo l'acqua (circa 1 bicchiere), fino a che la consistenza non sarà quella tipica della pasta frolla, omogenea, soda e compatta.
Foderate una tortiera con della carta forno, dividete la frolla in due parti uguali e stendete la prima parte come base della torta, aiutandovi a tirarla bene con un mattarello. State attenti a creare dei bordi alti almeno un paio di centimetri, così da poter contenere tutto il composto con i mandarini.
Mettete la teglia nel forno per circa 15 minuti così da cominciare a cucinare un po' la vostra frolla.
Nel frattempo tirate anche l'altra metà della pasta aiutandovi con il mattarello. Tiratela bene in modo da poter coprire l'intera torta.
A questo punto, una volta tirata fuori la base dal forno, versatevi all'interno il composto con i mandarini, succo compreso e coprite tutto con la frolla tirata. Fate qualche buco con i denti di una forchetta così da creare tante piccole camere d'aria così da evitare strani sollevamenti.

Via, tutto in forno! Diciamo che il tempo perfetto perchè la frolla sia dorata è di 40 minuti. Voi comunque tenetela d'occhio e quando vi sembrerà dorata al punto giusto vorrà dire che la torta è pronta. Lasciatela raffreddare e copritela con una spolverata di zucchero a velo!
Beh, per quanto mi riguarda, direi che come primo dolce vegano ci siamo, sono soddisfatta. E' buona e gustosa...Da provare!!!









Per tutti coloro che volessero invece sperimentare la mia frolla super perfetta vi lascio in eredità la mia ricetta super perfetta ;-)

PASTA FROLLA:

300 GRAMMI DI FARINA 00
200 GRAMMI DI BURRO
100 GRAMMI DI ZUCCHERO
1 UOVO
1 CUCCHIAINO DI LIEVITO PER DOLCI

V.







1 commento:

  1. Ciao! Provata, risultato davvero buono. La frolla a me è uscita pero' un po' troppo "umida" tanto che ho aggiunto giusto qualche goccia d'acqua. Potrebbe dipendere dal fatto che ho usato lo zucchero di canna integrale?

    RispondiElimina