Cerca nel blog

Mobile Banner

Twitter

venerdì 16 ottobre 2015

"BOMBA SOFFICE AL CIOCCOLATO"

"Non pensate che il cioccolato sia un sostituto dell’amore… L’amore è un sostituto del cioccolato" M. Ingram

Raramente sono tentata dalla preparazioni di dolci, non li amo particolarmente. Non che io non sia una golosa, ma se dovessi scegliere tra una fetta di pizza e una di torta non avrei dubbi...La pizza tutta la vita!!!
Ma c'è un ingrediente che amo particolarmente, che ha una vita a parte, che non ha bisogno di introduzione o spiegazioni, una delle cose che amo di più in assoluto e che è in grado di mettermi di buon umore in qualsiasi momento della mia giornata: la cioccolata!!!!
In occasione del compleanno di un amico ho deciso di darmi da fare e di preparagli una torta. Di solito non sono proprio un fenomeno a preparare i dolci, spesso vengo presa dalla fretta o dalla voglia di assaggiarli subito, quando invece per la preparazione di un dolce ci vuole calma, precisione ed equilibrio. Per una volta nella vita ho lasciato passare i tempi giusti e, ovviamente, il dolce è venuto alla perfezione....
Il nome non è affatto bizzarro o esagerato, vi accorgerete di che bomba meravigliosa, golosa e gustosa sia questa altissima torta al cioccolato.

INGREDIENTI:

200 GRAMMI DI CIOCCOLATO FONDENTE
40 GRAMMI DI CACAO IN POLVERE
200 GRAMMI DI FARINA 00
250 GRAMMI DI ZUCCHERO
250 GRAMMI DI BURRO
100 ML DI LATTE
3 UOVA
MEZZA BUSTINA DI LIEVITO PER DOLCI
VANIGLIA (UN BACCELLO)
1 CUCCHIAIO DI CAFFE' DELLA MOKA

PER LA GANACHE:

200 GRAMMI DI CIOCCOLATO FONDENTE
88 GRAMMI DI LATTE

Bene, iniziamo a sciogliere il cioccolato tagliato a pezzetti in un pentolino a bagnomaria con il burro, fino ad ottenere una bella crema fluida, lucida e profumata. 
A questo punto aggiungete al cioccolato i semi del baccello della vaniglia e il cucchiaio di caffè che avrete precedentemente preparato.
Mescolate bene il tutto.
Una volta che la vostra crema si sarà intiepidita trasferite il tutto in una ciotola bella capiente e aggiungete lo zucchero e le uova. Sbattete bene l'impasto fino a farlo diventare omogeneo.
Aggiungete il latte e mescolate ancora un po'.
Aggiungete la farina setacciata, il lievito e il cacao e mescolate bene con un cucchiaio di legno fino a che non si saranno sciolti tutti i grumi e l'impasto risulterà liscio. Il profumo dell'impasto di questa torta è assolutamente eccezionale!!!! Se volete infilarci un dito e assaggiarlo giuro che non lo dico a nessuno!!
Preriscaldate il forno statico a 160°.

Imburrate e coprite con della carta da forno una tortiera di piccole dimensioni se volete la torta molto alta o di medie dimensioni se volete che la vostra torta rimanga di medio spessore ma un po' più grande.
Infornatela per circa un'ora. Potrete verificarne la cottura inserendo uno stuzzicadenti all'interno della torta, se uscirà asciutto la torta sarà pronta!
Tiratela fuori dal forno e lasciatela raffreddare completamente.

Nel frattempo preparate la ganache. Un'altra goduria totale.
In un pentolino antiaderente fate sciogliere a bagnomaria il vostro cioccolato con il latte e, una volta sciolto completamente lasciatelo intiepidire.
Appena deciderete di ricoprire la torta con la ganache appoggiate la ciotolina in un recipiente più grande con all'interno del ghiaccio e con una frusta lavorate la crema fino ad averla bella morbida e fredda. Mi raccomando, non lasciatela raffreddare troppo altrimenti diventerà dura e impossibile da spalmare!!! Dovete utilizzarla quando ancora sarà liscia e morbida.

A questo punto ricoprite tutta la vostra torta con la ganache al cioccolato e, cercando di avere la pazienza di un monaco Tibetano, aspettate che la ganache si sia completamente indurita prima di afferrare il coltello e tagliare la torta a fette!!!

Fidatevi, i tempi di attesa ne valgono la pena!
Era stra buona!!!!

V.




martedì 6 ottobre 2015

"SPEZZATINO CON ALBICOCCHE SECCHE E MIELE"

"Chi non viaggia non conosce il valore degli uomini" Proverbio Arabo


Tanti anni fa andai in vacanza in Marocco e mi innamorai di tutto il cibo marocchino, in particolare del modo in cui cucinano la carne...Nelle piazze dei paesi c'è sempre un profumo meraviglioso di brace e spezie, si può mangiare ovunque, lo street food va molto di moda e nei vari mercati, tra una bancarella e l'altra, c'è sempre il tempo per bere un the alla menta mangiare uno spiedino, un cous cous alle melanzane, un kebab o un dolce tipico....E tra questi c'è uno spezzatino fantastico, che ho mangiato in diverse varianti, con l'uvetta, le prugne, le albicocche secche e anche con le mandorle e il miele. I due tipi di carne con cui vengono preparati questi spezzatini sono principalmente l'agnello e il vitello. Il nome originale di questa ricetta è "Mrouzia" ed è un piatto che è preparato nel tajine, il tipico piatto di terracotta smaltata con il coperchio a forma conica. Ma avendo io italianizzato un po' la ricetta ho preferito chiamarlo con il suo nome italiano, spezzatino. 
Ma il successo è garantito, buono, buono e buono...Indicato anche per i non amanti della cucina etnica, proprio perchè ho evitato di prepararlo con le tipiche, e anche molto invasive, spezie marocchine...Che io amo alla follia, ma non a tutti piacciono.

INGREDIENTI:

500 GRAMMI DI SPEZZATINO DI VITELLO
10 ALBICOCCHE SECCHE
2 PATATE
1 POMODORO
1 CIPOLLA BIANCA
1 TAZZINA DA CAFFE' DI ACETO DI MELE
MIELE
OLIO EXTRA VERGINE
SALE 
PEPE

Tagliate al velo la cipolla e in un tegame profondo, mi raccomando antiaderente, fatela soffriggere bene con un giro d'olio. Quando la cipolla sarà bella morbida e trasparente aggiungete la carne, il pomodoro tagliato a cubetti e il sale. Fate rosolare bene la vostra ciccia, fino a che non prende un bel colorino. A questo punto unite le albicocche, metà intere e metà tagliate a pezzetti, la tazzina di aceto e due cucchiai di miele, coprite il tutto con acqua e fate cuocere a fuoco basso per circa un'ora. Dopo circa venti minuti non dimenticatevi di aggiungere le patate pelate e tagliate a cubetti. Aggiustate di sale e pepe. Comunque lo spezzatino sarà pronto quando la carne sarà bella tenera e si sarà formato un sughetto bello cremoso. Se volete, quando impiattate, potete aggiungere delle mandorle tostate o un po' di uvetta precedentemente ammollata in acqua e poi strizzata.
Servite il vostro spezzatino con del riso bianco o con del pane arabo se preferite.

Ricetta facile e buona...bsaouraha!!!!

V.