Cerca nel blog

Mobile Banner

Twitter

giovedì 3 novembre 2016

"STOCCAFISSO A MODO MIO"

"Chi non bada a ciò che mangia difficilmente baderà a qualsiasi altra cosa". Samuel Johnson

Ho digitato il titolo di questo post almeno tre/quattro volte...."Insalata di stoccafisso" "Stoccafisso alla Ligure" "Stoccafisso con pomodorini e carciofi" etc etc, ma nessuno di questi titoli mi piaceva, perchè, in realtà, la ricetta di questo stoccafisso non ha una dicitura precisa e da qui il titolo "Stoccafisso a modo mio".
E' d'obbligo fare una precisazione senza soffermarmi troppo sulle origini o sulle stagioni di pesca ci tengo comunque a spiegarvi brevemente e a grandi linee la differenza tra stoccafisso e baccalà:
Nel caso dello stoccafisso, il pesce viene essiccato all'aperto, sotto il vento e il sole, su appositi ripiani. Il sole e vento artico hanno un ruolo fondamentale, perchè grazie a questi due elementi il pesce si essicca in modo uniforme. 
Nel caso del baccalà invece, il pesce subisce un processo di salatura di circa tre settimane.
Bene, detto questo, io ho utilizzato lo stoccafisso!
In Liguria è molto facile da trovare perchè molte delle ricette della tradizione ligure hanno come materia prima principale proprio questo tipo di pesce.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

1 CHILO DI STOCCAFISSO
350 GRAMMI DI POMODORINI CILIEGINI O DATTERINI
4 CARCIOFI
5/6 ACCIUGHE SOTT'OLIO
UN PAIO DI MANCIATE DI PINOLI
3/4 CUCCHIAI DI OLIVE TAGGIASCHE DENOCCIOLATE
1 SPICCHIO D'AGLIO
OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
SALE
PEPE

La ricetta è molto semplice, va mangiata a temperatura ambiente e non preoccupatevi di abbondare con gli ingredienti, le mie dosi sono indicative, se volete mettere o togliere qualcosa fate pure.

Per prima cosa tostate i pinoli in un padellino antiaderente fino a che non avranno preso un po' di colore.

In una ciotola bella grande (dovrà contenere poi anche lo stoccafisso) mettete i pomodorini tagliati in quattro spicchi, le acciughe spezzettate, i carciofi crudi puliti e tagliati a fette, i pinoli e le olive taggiasche. Condite abbondantemente con olio extravergine, sale, pepe e uno spicchio d'aglio privato dell'anima e tagliato a metà. Mescolate bene e lasciate insaporire.
(se non avete il forno a vapore) Fate bollire il vostro stoccafisso in acqua bollente NON salata per non più di 20 minuti. Deve rimanere bello tosto sotto ai denti, perciò cercate di non stracuocerlo.
Una volta pronto vedrete che con molta facilità riuscirete a togliere pelle e lisca. Fatelo raffreddare leggermente e, aiutandovi con una forchetta, separate i pezzi, ricavando dei bocconcini. Vedrete che questo passaggio vi verrà facile perchè lo stoccafisso si aprirà in pezzi praticamente da solo.

Con molta delicatezza, stando attenti a non rompere troppo lo stoccafisso, aggiungetelo a tutti gli altri ingredienti nella ciotola e, sempre delicatamente amalgamate bene il tutto.
Togliete l'aglio, aggiustate di sale, pepe ed eventualmente date ancora un giro d'olio. 
Il tempo che raggiunga la perfetta temperatura ambiente ed è pronto!!!
Impiattate come piu' vi piace!

Un piatto diverso che adoro e che adesso amerete anche voi!

V.



Nessun commento:

Posta un commento